Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2009

Inquinamento: navi sotto accusa

Immagine
Non sono solo le automobili e le industrie a inquinare l’ambiente, ma anche le navi. Nel mondo, infatti, si muovono quotidianamente 88mila navi (tra mercantili, petroliere e pescherecci), consumando 289milioni le tonnellate di carburante, che producono una quantità di ossido di azoto (Nox) pari a quello emesso annualmente da tutto il territorio degli Stati Uniti. È quanto emerge da una ricerca compiuta dall’Università americana del Delaware. Lo scopo di questo studio è dunque quello di sensibilizzare - prima che sia tropo tardi - gli enti che si occupano di stabilire le modalità e le caratteristiche del funzionamento delle emissioni dei prodotti di rifiuto delle navi. La combustione del gasolio utilizzato per alimentare i motori diesel della navi, porta allo sviluppo di grosse quantità di ossido di azoto che, una volta penetrate nell’atmosfera, favoriscono la formazione di sostanze reattive e dannose per la salute dell’uomo come l’ozono. Secondo Horst Kohler della MAN B&W Diesel d…

Nelle miniere di sale di Solotvyno dove si curano asma e allergie

Immagine
Una volta in Ucraina nelle miniere di sale ci finivano i condannati ai lavori forzati. Oggi, invece, in quelle stesse cave ci vanno gli ammalati di asma, enfisema e bronchite cronica. Si chiama speleoterapia ed è una nuova cura basata sul presupposto che, all’interno delle miniere, l’aria satura di sale e ricca di principi attivi, ha il potere di rinsanire bronchi e polmoni ammalati. In particolare, commentano i ricercatori, il microclima umido induce il sale a liberare le mucose e a distruggere gli eventuali batteri presenti nell’organismo. La prima miniera ad essere stata trasformata in sanatorio è quella di Solotvyno, la più profonda di tutte. Siamo a circa 300 metri sotto il livello del mare dove la temperatura costante - di 22 gradi centigradi - consente ai pazienti di soggiornare nelle profondità della terra con un semplice pigiama. Diverse le possibilità offerte dalla struttura. C’è chi soggiorna per 24ore e chi solo durante il giorno. Il costo è in media di 19euro al dì. La cu…

Un colpo d'occhio e la diagnosi è fatta

Immagine
Un bravo medico è colui che con un semplice sguardo - senza la necessità di consultare le cartelle cliniche - è in grado di capire di cosa soffre un ammalato. Un tempo era facile imbattersi in medici di questo tipo. Oggi, invece, per via dei grandi progressi della tecnologia, questa abilità è venuta meno. È dunque per tale motivo che, da pochissimo tempo, alcune facoltà di medicina stanno sperimentando dei corsi complementari “artistici”, per formare appunto nuovi specialisti capaci di leggere, come si dovrebbe, il corpo umano. Studiosi dell’Università di Yale hanno osservato le cartelle cliniche di medici abituati a frequentare pinacoteche e musei e quelle di specialisti tradizionali. È così emerso che i primi comprendono con maggiore facilità le reali necessità di un paziente: gli scienziati hanno, in particolare, parlato di una maggiore empatia tra il curante e l’ammalato. Il connubio medicina-arte sta avendo riscontro anche presso il prestigioso Metropolitan Museum of Art di New Y…

Virus A/H1N1: presto arriverà il vaccino

Immagine
Il caso del ragazzo di Parma colpito gravemente dal virus A/H1N1 e ricoverato all'ospedale San Gerardo di Monza ha messo in allarme gli italiani, tuttavia gli specialisti continuano a rassicurare gli abitanti del Belpaese: presto arriverà il vaccino per combattere la nuova influenza. Inoltre, fin da questo momento, si può contare su una rete di ospedali ben attrezzati per curare i malati. Per quanto riguarda la città di Milano sono quattro i centri disposti per soccorrere i pazienti colpiti dal virus A/H1N1: il Sacco, il Niguarda, il San Paolo e il San Raffaele. Mentre il giovane ricoverato al San Gerardo continua a essere grave - è intubato con un sondino nasogastrico e in coma farmacologico - i Centri europei per il controllo delle malattie di Stoccolma (Ecdc) diffondono un comunicato nel quale si spiega che la prima ondata di nuova influenza nel 2009-2010 potrebbe colpire fra il 20% e il 30% degli europei.

Lesbica una donna su dieci

Immagine
Le donne attratte da altre donne sono in continuo aumento, specialmente in Usa. Erano il 3% della popolazione all’inizio degli anni Novanta; attualmente sono il 10%. Sono i dati diffusi dal National Center for Health Statistics. Secondo gli esperti ciò è dovuto al drastico e progressivo cambiamento del ruolo sociale del maschio. Una volta, infatti, le donne ricercavano sicurezza e protezione unicamente dall’uomo, oggi, invece, si rendono conto di poter ottenere le stesse attenzioni anche da individui del loro stesso sesso; avere dunque a che fare con mariti e fidanzati sta diventando per molte di esse una perdita di tempo; alcune dicono, addirittura, come dover seguire un figlio in più. In particolare gli studiosi si soffermano sul fatto che la cosiddetta “identità di meta”, intesa come l’espressione della direzione del desiderio sessuale, che può essere rivolto a individui del sesso opposto (eterosessuale), dello stesso sesso (omosessuale) o a individui di entrambi i sessi (bisessual…

Ormoni e paternità

Immagine
L’alto livello di testosterone nei giovani è esclusivamente in funzione della necessità di conquistare una partner con la quale fare dei figli. Dopo aver procreato, infatti, il noto ormone legato alla sessualità maschile, cala drasticamente, ridimensionando la mascolinità a favore di atteggiamenti più effeminati, ideali per fare il papà. Sono le conclusioni di un team di studiosi della Charles Drew University of Medicine and Science di Los Angeles. La ricerca ha coinvolto un gruppo di 126 studenti cinesi di età compresa tra i 21 e i 38 anni. Ad essi sono stati prelevati – in due step giornalieri - dei campioni di saliva, che hanno consentito di rilevare i livelli ormonali. In questo modo si è visto che nei papà si registrava una scarsa presenza di testosterone, a differenza dei soggetti single, dove, invece, la presenza dell’ormone era più abbondante. Peter Gray, responsabile dello studio, ha detto che “ciò dimostra che i livelli elevati dell’ormone maschile sono associati alla compet…

Scoperto il legame fra luna piena e attacchi epilettici

Immagine
La luna piena favorisce gli attacchi di epilessia. Lo si è sempre pensato, ma ora arriva anche la conferma scientifica. Gli scienziati hanno intervistato 859 epilettici. Un terzo delle crisi segnalate dai partecipanti al test è avvenuto in coincidenza con la fase di luna piena. Dunque da ciò i ricercatori hanno dedotto che esiste un innegabile legame tra l’epilessia e le fasi lunari. Tuttavia nessuno è ancora in grado di dire in che modo il nostro satellite riesce a influenzare la fisiologia del cervello umano. Secondo gli esperti, che commentano i loro risultati sulla rivista Neurology, gli effetti della luna consolidati da un punto di vista scientifico, sono solo quelli concernenti le maree e specifiche alterazioni della pressione a livello atmosferico. Tutto il resto è appannaggio di ipotesi e tradizioni che risalgono alla notte dei tempi. Nel passato molte patologie venivano associate agli influssi lunari. Queste antiche credenze sopravvivono ancora oggi nell’immaginario collettiv…

"Kite wind generator": e andiamo a catturare l'energia nell'atmosfera

Immagine
Recuperare energia dall’atmosfera. È l’idea di Massimo Ippolito, ricercatore italiano della Sequoia Automation S.r.l. di Torino. Secondo lo studioso, infatti, i flussi di vento in alta quota, oltre i mille metri di altezza, potrebbero fornire ingenti quantitativi energetici, superiori perfino a quelli di una centrale nucleare. La proposta di Ippolito, ricavata dal volo degli aquiloni, e battezzata “Kite wind generator”, è quella di sviluppare delle turbine a terra caratterizzate da braccia meccaniche che si diramerebbero da un corpo centrale (vedi disegno); da queste, dei lunghi cavi con in cima un paracadute, raggiungerebbero i piani alti dell’atmosfera. Il compito dei paracaduti, infine, sarebbe quello di “catturare” più aria possibile per mettere in moto le turbine, le cui dimensioni sarebbero direttamente proporzionali all’energia prodotta. Con un impianto avente un diametro di 100 metri si produrrebbero 0,5 Megawatt, con 200 si arriverebbe a 3 Mw, con mille a 250 Mw. Dunque immag…

La pressione alta? La vinceremo con un vaccino

Immagine
Un vaccino contro l’ipertensione? Potrebbe divenire realtà tra non molti anni. Testato efficacemente sui topi, ha confermato le sue qualità anche per ciò che riguarda la fase uno della sperimentazione sull’uomo. Il prodotto è ben tollerato dall’organismo umano e dunque si può pensare di sviluppare un vaccino definitivo entro breve per combattere questa (pseudo)malattia. Una promessa che potrebbe rivoluzionare completamente la terapia medica attuale concernente la lotta alla “pressione alta”, principale causa di infarti e ictus. Il vaccino, messo a punto dalla Cytos Biotechology, un consorzio di università svizzere e tedesche, stimola gli anticorpi contro un normale prodotto dell’organismo umano, l’angiotensina 2: l’ormone che comanda il restringimento delle arterie e che quindi, indirettamente, predispone all’ipertensione. Secondo gli scienziati l’angiontesina 2 eliminata dagli anticorpi fa sì che l’ipertensione scompaia. La sperimentazione sul vaccino è stata annunciata recentemente …

A caccia dell'assassino... con l'entomologia forense

Immagine
Risalire all’ora precisa del delitto, al fatto che ci sia stato o meno consumo di droga da parte della vittima e perfino all’identità del cadavere. E quindi spianare la strada all’individuazione dell’assassino. È lo scopo dell’entomologia forense, scienza da poco riconosciuta come disciplina a se stante presso l’università di Bari. Secondo gli esperti, riunitesi recentemente nella città pugliese, gli insetti possono rappresentare la chiave di lettura di omicidi, grazie all’evoluzione delle larve e alla loro colonizzazione dei cadaveri. Uno dei primi gruppi di insetti che giunge su un vertebrato morto è quello dei mosconi verdi (Diptera: Calliphoridae). Di solito la femmina vi depone le uova nel giro di due giorni dopo il decesso. Il ciclo vitale del moscone verde è dunque il seguente: uovo, larva, prepupa, pupa, imago. Se si conosce quanto tempo ci vuole all’insetto per raggiungere i diversi stadi della sua vita, si è anche in grado di calcolare il momento della deposizione dell’uovo …

"Serenascent": profumo di prato, relax garantito

Immagine
Ever wanted to bottle the green fresh aroma of a forest? UQ researcher Dr Nick Lavidis has done just that with a new "eau de grass" spray soon to be launched on the market. Serenascent, which smells like cut grass and claims to make the wearer happier and less stressed was launched this month by the Treasurer and Minister for Employment and Economic Development, Andrew Fraser. Mr Fraser congratulated researchers Dr Lavidis from The University of Queensland's School of Biomedical Science and retired pharmacologist Associate Professor Rosemarie Einstein for their seven-year research project. “Dr Lavidis and Associate Professor Einstein have developed a spray based on scientific proof that when grasses and green leaves are cut at least five chemicals containing stress-relieving properties are released,” he said. “The new Serenascent combines three of these chemicals to help reduce the harmful impact of stress on the nervous system. “Prolonged stress can lead to a number of …

Topolini del Nebraska cambiano il colore del pelo: è l'ennesima conferma della selezione di darwiniana

Immagine
L’ennesima prova della selezione naturale di Darwin. Dopo 8mila anni di evoluzione, alcuni topolini americani appartenenti alla specie "Peromyscus maniculatus" cambiano il colore del pelo per difendersi meglio dai predatori. Il fenomeno riguarda dei roditori del Nebraska, che vivono fra le dune di sabbia createsi col finire delle glaciazioni: da scuri – i piccoli animali - sono infatti diventati decisamente più chiari. Secondo gli specialisti ciò dipende dalla mutazione di un particolare gene che conferisce la colorazione al pelo dei mammiferi: “Abbiamo appurato che la variazione di tinta dei topolini dipende da un gene particolare – spiega Catherine Linnen, dell’Università di Harvard -. S’è visto che la livrea chiara è un’acquisizione recente della specie dovuta alla formazione di colline di sabbia durante il periodo post-glaciale”. Di questi tempi, puntualizza Hopi Hoekstra, anche lui dell’Università di Harvard - in occasione del bicentenario della nascita di Darwin e del …

Alla (ri)conquista della 'particella di Dio'

Immagine
Lhc, Large Hadron Collider. Un anno dopo. Presso il Cern, centro europeo per la ricerca nucleare, il gigantesco acceleratore di particelle – con 27 chilometri di circonferenza – tornerà in funzione. L’appuntamento ufficiale è per il mese di ottobre. L’anno scorso si bloccò subito dopo l’inaugurazione per via di un banale errore: alle 11,20 del 19 settembre 2008, durante un esperimento su alcuni magneti, un collegamento elettrico saltò, bucando il contenitore dell’elio liquido, refrigerante che mantiene Lhc a – 271 gradi, temperatura necessaria per il funzionamento della gigantesca macchina. Dunque si torna a parlare delle eccezionali scoperte che si potranno fare con l’acceleratore di particelle, fra cui la famosa “particella di Dio”, il cosiddetto “Bosone di Higgs”, la cui esistenza non è mai stata confermata. Ecco i quattro esperimenti in programma secondo http://www.radio24.ilsole24ore.com/

Cms, Compact Muon Solenoid - Cerca insieme ad Atlas il Bosone di Higgs. Cms e Atlas sono gli …

Due mamme ed un papà: la speciale famiglia di Mito, Tracker, Spindler e Spindy

Immagine
Quattro piccole scimmie - Mito, Tracker, Spindler, Spindy - con tre genitori, due mamme ed un papà. È l’eccezionale risultato ottenuto da un team di ricercatori americani tramite la fecondazione in vitro. La ricerca potrebbe portare in pochi anni al primo bambino “geneticamente ingegnerizzato”. “È un grande risultato nel campo della ricerca scientifica – rivela Shoukhrat Mitalipov (nella foto) dell’Oregon National Primate Research Center, a Beaverton -. Peraltro crediamo che questa tecnica potrà essere testata, a breve, anche sull’uomo”. I piccoli derivano quindi da: mamma biologica, mamma donatrice e padre. Alla mamma biologica è stato prelevato il Dna mitocondriale dal nucleo delle cellule - responsabile della trasmissione di molte malattie ed ereditabile solo dalla madre – per essere sostituito con quello della donatrice. In seguito è avvenuta la fecondazione in vitro utilizzando – come si fa sempre - lo sperma del papà. Il risultato ha dunque permesso l’incredibile nascita di quat…

La matematica dell'orinatoio

Immagine
I migliori matematici? I maschi che vanno a fare pipì in un bagno pubblico. Innatamente, infatti, scelgono sempre e solo i “numeri dispari”. Studiosi hanno visto che di fronte a una fila di orinatoi la gran parte degli uomini seleziona quello più isolato, vale a dire quello che rende massima la somma delle distanze da quelli già occupati. Immaginiamo il bagno di un autogrill con 9 orinatoi. Quando arriva il primo sceglie sempre uno dei due alle estremità, supponiamo quello di destra, il numero 1. Il secondo va esattamente dalla parte opposta, al numero 9. Se arriva un terzo prenderà posizione in mezzo, nell’orinatoio numero 5. Quando arriva il quarto – se uno dei tre che l’ha preceduto ha finito di fare il suo bisogno – occuperà una delle tre ambite posizioni, 1, 5 o 9. Se invece i tre che lo precedono sono ancora tutti all’opera, dopo aver temporeggiato un po’, magari lisciandosi i capelli allo specchio, alla fine si dirigerà all’orinatoio 3 o 7. Gli scienziati hanno dunque visto che…

In arrivo il nuovo panino di Mac

Immagine
Arriverà in Italia il 16 settembre. Si chiamerà “il Mac”. Stiamo parlando dell’ultimo prodotto culinario di casa MacDonalds. Il nuovo panino è già in distribuzione in vari Paesi europei fra cui Spagna, Portogallo, Svizzera. Due gli anni di lavoro per ottenere la sua ricetta: 730 giorni, per la precisione, dall’ideazione al lancio. 14 gli chef dell’European Chefs Council coinvolti (e vari membri del City Radar, rete di consulenti alimentari sparsi in tutto il mondo, che monitora le tendenze gastronomiche). Secondo Wired – che ne dà notizia - il Mac sarà caratterizzato da ingredienti specifici studiati apposta per soddisfare il maggior numero di palati. Il pane è del tipo di ciabatta a lievitazione naturale e cotto in forno a pietra. L’hamburger è composto da vari tagli pregiati di manzo europeo tritati con varie macinature. Infine sono previsti 12 grammi di insalata di Batavia, nota per la sua croccantezza; due fette di pomodoro di origine italiana, con uno spessore fra i 6 e i 7 mm; u…

Aiuto, il mostro di Loch Ness!

Immagine
Con Google Earth si torna a parlare del famoso mostro di Loch Ness, leggendario abitante del lago omonimo in Scozia. Un utente del noto software dice infatti di aver individuato “l’animale” muoversi sulla superficie dello specchio lacustre: avrebbe analizzato attentamente le immagini riprese dal satellite (ingrandendole), distinguendo una figura del tutto riconducibile al famigerato mostro. Jason Cooke, guardiano dell’area turistica, ha ammesso di essere rimasto molto colpito dai fotogrammi derivanti da Google Earth: “Non potevo credere ai miei occhi – rivela -. La figura che si intravede corrisponde perfettamente alle descrizioni di Nessie”. Chi crede nella storia del mostro di Loch Ness, ritiene che si tratti di un plesiosauro, un rettile acquatico vissuto nel Giurassico e oggi completamente estinto. Adrian Shine, ricercatore del progetto Loch Ness, parla di “immagini intriganti”, ma si riserva di approfondire l’argomento prima di esprimersi a tutti gli effetti. Ecco, in ogni caso, …

"Sindrome di Highlander": la malattia degli over 50 drogati di sport

Immagine
Anche loro corrono come forsennati, giocano a calcetto e praticano sport rischiosi. Ma forse si sono dimenticati di un piccolo particolare: non hanno più l’età per farlo. Sono gli ammalati della cosiddetta “sindrome di Highlander”, patologia da poco riconosciuta e riguardante over 50 convinti di avere ancora il fisico di un ventenne. In Usa rappresentano l’altra faccia della medaglia di una popolazione sempre più afflitta da problemi di sovrappeso e obesità. In questo caso l’ossessione del tempo che avanza e la paura di ingrassare vengono mitigate da un’intensa attività fisica che il più delle volte fa più male che bene. Complici anche talune campagne salutiste che non si curano minimamente di illustrare i pericoli cui si può andare incontro quando “l’allenamento” diventa eccessivo. Dicono i ricercatori che gli ambulatori statunitensi sono sempre più spesso affollati da pazienti over 50 il cui destino è quello di sottoporsi alla sostituzione dell’anca o del ginocchio. Altrimenti i ris…

In Scandinavia i mariti migliori del mondo

Immagine
I mariti migliori del mondo? Abitano la penisola scandinava. È il parere di un team di scienziati dell’Università di Oxford. Gli esperti – guidati da Almundena Se villa-Sanz - hanno intervistato 13.500 uomini e donne di età compresa fra i 20 e i 45 anni residenti in 12 diversi Paesi del mondo. Scopo delle domande verificare l’attitudine dei mariti ai fornelli, ai lavori domestici, all’accudimento dei figli. Infine è stato possibile stilare una classificata dei mariti migliori e peggiori del pianeta. Stando infatti alla rivista Journal of Population Economics – su cui è apparsa la notizia originale – i peggiori mariti del pianeta sarebbero gli australiani, troppo presi dalla vita sociale a discapito di quella famigliare; i migliori, invece, gli svedesi e i norvegesi, rispettosi della moglie e volenterosi fra le mura domestiche. Buone anche le posizioni occupate dagli inglesi e dagli americani. In coda, invece, con gli australiani, i tedeschi, gli austriaci e i giapponesi. Nessun dato r…

Navigatori satellitari con la voce di Bob Dylan

Immagine
Bob Dylan, the singer-songwriter who has taken his fans down Highway 61 by way of Lonely Avenue and Desolation Row, is in negotiations to voice a satellite navigation system. The music star claimed that he has been approached by more than one manufacturer keen to harness his unmistakeable, rasping tones - a voice which one critic memorably likened to sandpaper. He shared the news with listeners to his late-night radio show, Theme Time Radio Hour, which is broadcast on BBC Six Music. “You know I don’t usually like to tell people what I’m doing, but I’m talking to a couple of car companies about the possibility of being the voice of their GPS system,” he disclosed. Motorists who follow Dylan’s directions, however, may take some time to reach their destination. “I think it would be good if you are looking for directions and you heard my voice saying something like, ‘Left at the next street.... No, right... You know what? Just go straight." He added: "I probably shouldn’t do it …

Trapianti più efficaci con l'impiego di cellule staminali

Immagine
Il futuro dei trapianti potrebbe vedere l’impiego di cellule staminali provenienti dal donatore per evitare il rigetto e non dover essere sottoposti alla cura con immunosoppressori. Da Miami i primi test positivi su pazienti cui è stato trapiantato il fegato o il pancreas. Nel primo caso il riferimento è a 20 persone che, operate anni fa, oggi continuano a non prendere alcuna medicina. Nel secondo a due pazienti colpiti da diabete che, rispettivamente da tre e da nove mesi, fanno a meno dei farmaci. A condurre gli esperimenti c’è un italiano che lavora presso il dipartimento di trapianto cellulare e di diabetologia all’Università di Miami, Camillo Ricordi. “Dati sperimentali indicano che in seguito a trapianto di midollo osseo, se si riesce ad ottenere uno stato di chimerismo (coesistenza di cellule immunitarie del donatore con quelle del ricevente) si può rieducare il sistema immunitario del ricevente ad accettare organi o tessuti trapiantati dallo stesso donatore senza bisogno di as…

Chernobyl: gli animali tornano sul luogo del disastro

Immagine
Ventitrè anni dopo la tragedia di Chernobyl gli animali tornano in massa sul luogo del disastro. Secondo gli studiosi, in questo ambiente, trovano paradossalmente il posto ideale dove vivere e riprodursi: c’è infatti cibo in abbondanza e soprattutto niente uomini nei paraggi. Negli ultimi tempi gli zoologi hanno avvistato linci, lupi, caprioli, aquile, volpi, cinghiali e molte altre specie selvatiche. Nella zona off-limits – a ridosso del reattore esploso – sono state notate addirittura due mandrie di cavalli, probabilmente i discendenti della coppia di Przewalski che nel 1992 gli scienziati liberarono nelle foreste intorno a Chernobyl per esaminare gli effetti delle radiazioni. L’area è ancora inquinata. In alcuni punti è letale: si calcolano fino a 3.500 microroentgen l’ora, contro una dose tollerabile fra i 15 e i 19 microroentgen, tuttavia gli animali sembrerebbero non risentire della radioattività. Gli studiosi affermano di aver registrato moltissime mutazioni nel Dna nelle speci…

UFO SENZA SEGRETI

Immagine
Si saprà tutto degli alieni o presunti tali. Da qualche giorno, infatti, le autorità britanniche hanno deciso di rendere pubblici (in realtà soltanto una parte) denunce, rapporti, indagini riguardanti gli Ufo, argomento assai caro agli inglesi (e tutto sommato anche agli italiani). Il ministero della Difesa ha, in particolare, reso note le coordinate di un sito che chiunque può visitare per avere informazioni relative a “strane apparizioni”, “oggetti incandescenti”, “veicoli misteriosi”. Questo l’indirizzo: http://ufos.nationalarchives.gov.uk/. Nell’archivio si possono visionare più di 800 documenti relativi all’avvistamento di Ufo nel periodo compreso fra il gennaio 1980 e l’agosto 1996. In uno, per esempio, viene direttamente coinvolta la Thatcher, in seguito all’allarme lanciato dal ministro della Difesa Michael Heseltine, convinto che gli alieni avessero bucato la difesa aerea. In realtà non accadde nulla di tutto ciò. L’insolita luminosità del cielo osservata dal politico britann…

I primi europei? Arrivarono dalla Turchia

Immagine
Da dove provengono gli europei? Fino a oggi si pensava dalle steppe caucasiche: una popolazione violenta e sanguinaria riconducibile alla cosiddetta cultura Kurgan attraversò infatti l’Europa in lungo e in largo a partire dal 4mila a.C. Ma ora una nuova teoria potrebbe cambiare completamente questa tesi. Un team di scienziati della Nuova Zelanda ha passato al setaccio le caratteristiche di 87 lingue, antiche e moderne, scoprendo che gli indoeuropei non provengono dal cuore dell’Asia, bensì da una remota regione della penisola anatolica, anticamente abitata da un popolo pacifico dedito all’agricoltura e alla pastorizia. Secondo Russell Gray e Quentin Atkinson del Dipartimento di psicologia dell’Università di Auckland, in Nuova Zelanda, il nucleo originario che ha permesso la differenziazione degli europei moderni, non si è formato 6mila anni fa (come ritenuto finora), ma molto prima. I contadini dell’Anatolia si sarebbero infatti mossi alla conquista del mondo presumibilmente tra i 7.8…

Auto elettriche: si comincia a far sul serio

Immagine
Auto elettrica? Sì, grazie. La pensa così soprattutto Carlos Ghosn, numero uno di Renault-Nissan il quale dice che “in tempo di crisi è davvero necessario risparmiare su tutto ma non sulle automobili elettriche”. Il progetto guidato da Ghosn e A2A (azienda energetica lombarda) porterà, nel 2010, a piazzare decine di colonnine nella zona di Milano e Brescia per il rifornimento di vetture totalmente elettriche. A settembre di quest’anno, invece, cominceranno le selezioni (a Milano, Roma e Pisa) dei primi cento clienti che guideranno una Smart elettrica (vera apripista del settore in Italia). Secondo Ghosn auto di questo tipo diverranno presto una realtà. La capacità produttiva si attesterà nel corso dei primi tempi (una decina di mesi) sulle 50mila unità, dopodichè, a partire dal 2012, si avrà un’impennata delle vendite. Secondo il Piano Nazionale per lo Sviluppo della Mobilità Elettrica entro il 2020 – solo in Germania – circoleranno almeno un milione di auto in grado di rispettare com…

La sterilità? Si combatte a tavola

Immagine
Sempre più italiani hanno difficoltà ad avere figli e si rivolgono a specialisti per riuscire a risolvere il problema. Le statistiche parlano di una coppia su sei. Un dato che è destinato ad aumentare, in Italia e in quasi tutti i paesi industrializzati. Le cause? Patologie, stress, vita frenetica, inquinamento. Ma c’è un altro aspetto della vita quotidiana che interferisce fortemente con la possibilità di concepimento e che di solito non viene preso in considerazione: l’alimentazione. La difficoltà ad avere figli può, infatti, dipendere semplicemente da una dieta scorretta, che non tiene conto cioè di particolari alimenti capaci di aumentare, e anche di tanto, il potenziale riproduttivo. Secondo gli studiosi dell’Associazione Coscienza e Salute a Milano ci sono alimenti specifici per contrastare l’infertilità femminile e altri per combattere quella maschile. Per esempio la vitamina B6. Quest’ultima, oltre a costituire un elemento fondamentale nella sintesi del Dna e dell’Rna, stimola…

Cabine telefoniche addio

Immagine
Le cabine telefoniche? Ormai sono in via d’estinzione. È la conseguenza dell’arrivo dei cellulari (e di internet). In realtà il fenomeno è vero soprattutto in Europa dove gran parte di esse è stata effettivamente smantellata: ne sono rimaste quattro a Manhattan, pochissime a Londra e a Parigi. In Italia invece, nonostante il progresso, continuano a punteggiare marciapiedi e aree di sosta. Secondo i dati forniti dall’Authority per le telecomunicazioni nel nostro Paese ce ne sono ancora 160mila (contro le 300mila del 2000): 6mila a Roma, 3.800 a Milano. Alcune sono nuovissime e consentono addirittura di inviare messaggi, mail, e fax. In alcune zone la loro presenza è fondamentale. A Ponte, per esempio, in provincia di Belluno, ogni anno vengono effettuate 13mila chiamate.

Le armi del futuro? A base di pepe e peperoncino

Immagine
Conosciamo perfettamente le qualità culinarie di spezie come il peperoncino e il pepe. Quello che però non si conosce altrettanto bene è che questi prodotti vegetali potrebbero tornare molto utili anche in campo militare e nei sistemi antifurto. In India, per esempio, nello stato di Assam, si sta lavorando per sviluppare le prime bombe a base di peperoncino. Le vuole il ministero della Difesa: “Il nostro scopo è quello di sfruttare le qualità piccanti dei peperoncini e costruirci bombe a mano da lanciare per sedare rivolte e insurrezioni – racconta all’Asian Times Online R.B. Srivastava, rappresentante dell’area di ricerca del dipartimento della Difesa. L’azione delle bombe al peperoncino non è dissimile da quella esplicata dai gas lacrimogeni. Anche in questo caso, infatti, lo scopo non è quello di uccidere ma indebolire l’avversario, per renderlo inoffensivo ed eventualmente catturarlo senza correre rischi. Questo tipo di bombe provocano una potente lacrimazione e nei casi più gravi…

Ragazzi più bravi a scuola con un cane in casa

Immagine
Studiosi tedeschi dicono che la resa scolastica dei bambini con un cane in casa è migliore di quella dei coetanei che vivono senza animali. Reinhold Bergler e Tanja Hoff dell’Università di Bonn hanno osservato le caratteristiche comportamentali di 400 alunni di età compresa tra 13 e 15 anni, sottolineando il ruolo “responsabilizzante” di Fido. Il solo fatto di accudire un cane - dandogli da mangiare, pulendolo, accompagnandolo fuori a fare i bisogni - fa infatti sentire i ragazzi più utili e importanti per la famiglia, circostanza che poi si riflette positivamente sul rendimento scolastico. Peraltro, avere un cane in casa, aiuta i più giovani a fare amicizia. Si è visto infatti che i piccoli che crescono con un animale tra le quattro mura sono i più predisposti al gioco e al contatto con gli altri. Secondo gli scienziati tra cane e bambino si crea una sorta di empatia. “Biofilia”, in particolare, è il termine tecnico con cui si definisce la relazione che si instaura tra due specie fil…

Oroscopo e astrologia: tutte fesserie

Immagine
L’oroscopo? È una scemenza. Lo dimostra uno studio scientifico condotto da Peter Hartmann, dell’università di Aarhus, in Danimarca. Lo scienziato ha analizzato il carattere di 15mila persone dimostrando una volta per tutte che fra la posizione degli astri e le singole personalità non c’è alcun legame. Solo nel 2% dei casi è stato infatti possibile riscontrare un rapporto inequivocabile tra influssi astrali e atteggiamento comportamentale. Hartmann, dei vari partecipanti al test, ha analizzato personalità, intelligenza, hobby, inclinazioni artistiche - complessivamente cento parametri caratteriali riguardanti una persona - e li ha rapportati ai rispettivi segni zodiacali. Ecco le sue conclusioni: “Gli influssi astrali non hanno corrispondenza alcuna sulla personalità degli individui, né tantomeno tali influssi possono accomunare gli esseri umani per predisposizione artistiche o altro”. Il 58% degli italiani è comunque convinto che gli astri possano influire sulla vita di un individuo. …

Stelle cadenti: stanotte il picco

Immagine
Si dice che la notte di san Lorenzo (il 10 agosto) sia quella più propizia all’osservazione delle stelle cadenti. In realtà, quest’anno, la data ideale per assistere allo spettacolo astronomico offerto dalle Perseidi è quella a cavallo fra il 12 e il 13. Va infatti tenuto conto di aspetti astronomici particolari come la precessione degli equinozi e l’effetto delle maree che periodicamente influiscono su questi fenomeni. Stanotte si potranno dunque vedere moltissime stelle cadenti, fino a 60 in un’ora, circa una ogni minuto. Il tempo, peraltro, è propizio. Bisognerà solo cercare l’angolo giusto per guardare all’insù, lontano da luci e riflettori. In ogni caso sarà possibile seguire l’evento anche grazie al computer e a internet digitando www.worldwidetelescope.org. Secondo gli astronomi il momento ideale per osservare il cielo sarà quello compreso fra le undici di sera e l’una di notte. Le cosiddette ‘lacrime di san Lorenzo’ sono in realtà delle meteore, frammenti di comete che attrave…

Febbre suina: "contagiato" anche il mondo dei videogame

Immagine
Con la scusa della febbre suina gli inventori di videogiochi si sbizzarriscono. Tre nuovi videogame sono infatti disponibili sul web per tutti coloro che hanno voglia di divertirsi unendo la realtà del nuovo virus mortale, al desiderio di manovrare un joystick. Il primo gioco si chiama “Sneeze”. L’arma del giocatore è lo starnuto, col quale si devono contagiare più persone possibili. Attenzione: al giocatore conviene scegliere bene le sue vittime perché le persone troppo giovani – che si ammalano più facilmente avendo un sistema immunitario meno resistente – non consentono di ottenere un buon punteggio finale. Il secondo gioco è “Killer Flu”. In questo caso ci si diverte a conoscere le caratteristiche del virus della febbre suina da un punto di vista prettamente scientifico. Si impara quindi a sapere cos’è un virus, che mutazioni può subire, come e dove il rischio di infezioni aumenta. Infine – il terzo videogame – è “Pandemic 2”. Qui il giocatore può contare su tre tipi di armi - vir…

Ha 4 anni e in pochi secondi calcola il quadrato dei numeri

Immagine
Ha appena quattro anni ma è già stato invitato a prender parte al Mensa Club, associazione riservata esclusivamente alle persone superintelligenti, con un quoziente intellettivo superiore alla norma (precisamente maggiore di 130). Si chiama Harry Chapple e il suo QI corrisponde a 144 (solo 8 punti in meno del grande fisico Stephen Hawking). Secondo gli studiosi solo l’1% delle persone ha un QI più alto di 140 e il fenomeno non ha nulla a che vedere con l’ereditarietà. Pertanto un piccolo genio può tranquillamente nascere anche da due genitori dotati di una intelligenza normalissima. Il piccolo Harry abita in Inghilterra e gli scienziati che lo seguono sono allibiti dalle sue potenzialità cognitive e mnemoniche. Dicono che ha una capacità di lettura assimilabile a quella di un bambino di 10 anni. Harry sa recitare l’alfabeto al contrario da quando aveva due anni. E oggi è capace di calcolare la circonferenza del cerchio e risolvere problemi con numeri elevati al quadrato. Le cosiddette…

Ru486: tutti i segreti della pillola abortiva

Immagine
Ne abbiamo sentito parlare tutti in questi giorni, ma in pochi hanno veramente capito di cosa si tratta, quali sono i rischi relativi alla sua assunzione, cosa succede esattamente in un organismo dopo averla deglutita. Stiamo parlando della famosa pillola Ru486, farmaco in grado di interrompere una gravidanza. Il 30 luglio con il via libera dell’Agenzia italiana del farmaco, il medicinale – già diffuso in molti Paesi europei – entra ufficialmente in commercio anche in Italia, ma potrà essere somministrato solo in ospedale, così come vuole la legge 194. La pillola va utilizzata entro il 49esimo giorno dalla data del concepimento, corrispondente alla settima settimana di gravidanza. Oltre questo periodo i rischi collaterali per la paziente che intende abortire aumentano: finora nel mondo le morti dovute all’assunzione della Ru486 sono state 29. Vanno poi considerati i duri contraccolpi psicologici, non sempre facili da diagnosticare. Un caso a parte l’articolo pubblicato recentemente da…

A 70 chilometri da Roma la villa di Vespasiano

Immagine
Trovati in provincia di Rieti i resti di una villa del secolo I. Secondo gli archeologi dell’Università di Perugia e della British School at Rome si tratta della villa di campagna di Vespasiano, imperatore romano dal 69 all’89, nato a Falacrinae. Mancano delle iscrizioni per poter affermare con certezza questa tesi, tuttavia gli indizi a suo favore sono notevoli. Gli scavi – iniziati quattro anni fa – sono avvenuti presso Cittareale, accanto a un antico cimitero e a una chiesetta di origine medievale, a circa 70 chilometri da Roma. Dalle ricerche è emerso il perimetro di una dimora signorile dotata di sale di ricevimento, terme e colonnati, distribuita su 14mila metri quadrati. Filippo Coarelli, a capo degli scavi, parla di una “scoperta eccezionale”.

In cerca d'acqua con la risonanza magnetica

Immagine
Oggi sono due i metodi che consentono all’uomo di ottenere informazioni più o meno precise riguardo al punto ideale dove andare a scavare per creare nuovi pozzi dai quali estrarre acqua. Lo studio dei parametri geologici di una particolare area geografica e la rabdomanzia, tecnica che però non ha alcun fondamento scientifico. Ma presto potremo contare anche su una nuova alternativa: la risonanza magnetica. Ebbene sì, lo strumento tipicamente usato in ambito medico per “fotografare” approfonditamente il corpo umano in cerca di eventuali patologie, è anche in grado di indicare dove andare a puntare la trivella per trovare acqua in abbondanza. È la proposta di un team di scienziati francesi. Utilizzando il principio chimico-fisico su cui si basa l’azione della risonanza magnetica gli esperti d’Oltralpe hanno creato due pozzi di grande portata (da 5 a 10 metri cubi all’ora), dieci volte più efficienti di quelli tradizionali. L’esperimento è avvenuto in Burkina Faso (Africa). Il sistema ut…

A caccia di ET con i raggi laser

Immagine
Un supertelescopio passerà al setaccio la Via Lattea per scoprire nuovi mondi abitati, basandosi su messaggi luminosi inviati da forme di vita intelligente. Gli studiosi di Harvard parlano di una rivoluzione in campo astronomico. Finora, infatti, si è sempre andati a caccia di onde radio per trovare risposte dal cosmo, mentre non si è mai pensato che gli extraterrestri possano comunicare con noi anche utilizzando dei semplici raggi di luce laser. “Inviare segnali laser attraverso il cosmo sarebbe un modo logico per raggiungerci da parte degli extraterrestri, ma fino ad ora abbiamo avuto strumenti non adatti a ricevere eventuali segnali del genere - rivela Bruce Betts, direttore del progetto a The Planetary Society, associazione di Pasadena (California), finalizzato all’esplorazione spaziale e finanziatore del telescopio. Il supertelescopio è stato recentemente inaugurato presso il Centro Smithsonian per l’Astrofisica all’osservatorio Oak Ridge a Harvard, nel Massachusetts, a una cinqu…

Il Po navigabile: un sogno che potrebbe diventare realtà

Immagine
Quattro sbarramenti alti fra 1,8 e 5 metri per rendere il Po navigabile saranno realizzati entro il 2015. Un progetto faraonico che costerà un miliardo e 344milioni di euro. Sponsor del progetto la Regione Lombardia. In particolare a spingere per la realizzazione dell’opera sono gli uomini della Lega. Bossi, del resto, lo dice da sempre: “Il Po tornerà navigabile”. Il progetto – non ancora approvato – è stato presentato da Luigi Fortunato, direttore dell’Aipo (Agenzia Interregionale del Po) e interesserà il territorio compreso fra Cremona e Mantova. I vantaggi – dicono i rappresentanti di Aipo - saranno enormi, soprattutto per ciò che riguarda i trasporti e il commercio. Inoltre ci saranno interessanti ripercussioni in ambito energetico con la produzione di 930 Gigawatt di elettricità. Parzialmente – per non dire totalmente – in disaccordo con la proposta leghista sono gli ambientalisti, che temono un disastro ecologico di notevoli proporzioni. Studiosi dell’Università di Parma, per e…

Sesso? No grazie

Immagine
Non hanno niente che vedere con le persone che scelgono di non fare sesso per motivi legati a castità, astinenza o questioni morali. Il loro atteggiamento, infatti, è dettato semplicemente dal disinteresse che provano per tutto ciò che riguarda la sfera sessuale. Sono i cosiddetti “asessuali”, uomini e donne che hanno deciso di vivere evitando qualunque rapporto sessuale. Di loro si sa poco o nulla e il loro comportamento non è comprensibile dalla maggior parte delle persone, eppure sono in costante aumento, in Italia e nel mondo. Ce ne parla David Jay (rappresentante della nuova “razza” di sesso–fobici), sulla rivista britannica New Scientist. Alla domanda “sesso?” gli asessuali rispondono tranquillamente “no, grazie”, senza sensi di colpa, né particolari frustrazioni. “L’asessualità è una nuova identità sessuale – rivela Jay – e dopo anni di solitudine possiamo alzarci in piedi e contarci a migliaia”. Ma che significato ha il sesso per un asessuale? Secondo gli esperti asessualità n…

Trovato il cugino di Oetzi

Immagine
“Un ritrovamento eccezionale”. Così è stata definita la scoperta di uno scheletro in perfette condizioni risalente a 4.500 anni fa. Il reperto è emerso dalle sabbie della spiaggia di Nettuno, a una sessantina di chilometri a sud di Roma, presso la località Torre Astura. La scoperta non è opera di antropologi o archeologi, ma dei militari del Comando carabinieri Tutela patrimonio culturale (Tpc). Lo scheletro - battezzato Nello, dal nome del carabiniere che per primo lo ha individuato – è stato rinvenuto grazie a uno dei periodici voli di ricognizione effettuati dalle forze dell’ordine per prevenire gli scavi abusivi, in una tomba – larga circa 85 centimetri e lunga 170. In essa, oltre ai resti di Nello, sono venuti alla luce vari suppellettili, arredi funebri, frecce, lame di pugnale, vasellame in ceramica. In particolare una freccia posta nelle immediate vicinanze dello scheletro induce a pensare che l’uomo di Torre Astura possa essere stato assassinato. Saranno le analisi antropolog…