Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

L'invasione delle supermosche

Immagine
Supermosche con un'attrazione particolare per il sangue umano. In estate aumentano, infatti, le persone che finiscono in ospedale (anche in gravi condizioni) a causa della puntura del Similium posticatum, minuscolo insetto che abita le regioni rurali dell'Inghilterra, ma che ora si sta progressivamente avvicinando alle città, colonizzando aree verdi e giardini. Vittime delle ultime ore anche alcuni vip, fra cui la giovane cantante, Mollie King e il celebre golfista, Ian Poulter. La creatura è davvero minuscola, massimo due o tre millimetri, ma procura punture assai dolorose, che possono infettarsi, tanto da dover recarsi spediti al pronto soccorso. L'aumento delle punture della Mosca Blandford (nome volgare dell'insetto), è da mettere in relazione alle particolari condizioni climatiche che stanno caratterizzando l'Europa negli ultimi giorni: il caldo e l'umidità rappresentano infatti il terreno ideale per lo sviluppo di questi ditteri. Con loro si è constatato …

Scoperta la stella più pesante

Immagine
R136a1 è caratterizzata da una massa 265 volte quella del Sole, con una luminosità 10 milioni di volte maggiore della nostra stella (ma forse all'inizio della sua attività era ancora più massiccia). Prima di questa scoperta gli scienziati erano convinti che non potessero esistere astri brillanti di luce propria 130 volte più pesanti del Sole. Per questo motivo andranno rivisti alcuni parametri fisici concernenti la vita delle stelle. Alla sua identificazione – nella nebulosa della Tarantola - si è giunti grazie al lavoro del Very Large Telescope dell'ESO, osservatorio astronomico europeo che si trova in Cile. Un autentico caso di “serendipity”: gli scienziati stavano infatti cercando di chiarire i misteri di nebulose situate a decine di migliaia di anni luce da noi, quando sono casualmente incappate in questo “mostro stellare”. Paul Crowther, dell'University of Sheffield, precisa che con la scoperta di R136a1 sono state individuate anche altre stelle con temperature di olt…

Mosca, la città più trafficata del mondo

Immagine
Nelle interviste per Milanoweb chiedo spesso quali sono le cose che piacciono di più della città e quelle che piacciono meno. Quelle predilette sono molto varie - comprendendo le iniziative culturali, l'efficienza sanitaria, gli angoli verdi della metropoli, le atmosfere evocate dal centro storico - mentre quelle che danno più fastidio si contano sulle dita di una mano. Fra queste ce n'è una in particolare che il popolo milanese (comprensibilmente) non riesce proprio a mandar giù: il traffico. Affronto l'argomento dopo aver preso atto di uno studio realizzato da Ibm (Commuter Pain Study) su un campione di 8.192 automobilisti di vari Paesi europei, dal quale emerge che il caos cittadino è comune a tutte le grandi metropoli, ma (incredibilmente) Milano non è fra quelle messe peggio. Stando alla ricerca Ibm, la città più trafficata del mondo è Mosca, dove gli ingorghi stradali obbligano i pendolari a più di tre ore di coda al giorno. Il traffico crea grossi disagi anche a Cit…

Un milanese a spasso per le alte vie della Valtournanche

Immagine
Un piccolo strappo alla regola. Oggi, anziché riportare qualche notizia, posto questo raccontino, uscito originariamente per Milanoweb. Prima di essere un giornalista scientifico, infatti, sono un naturalista, un puro e semplice contemplatore della flora e la fauna di ogni paese e città. In questi giorni sto peraltro leggendo "Le mappe dei miei sogni" (Mondadori), ritrovando - nel dodicenne protagonista - me stesso quand'ero piccino, sempre a caccia di nuove piante, insetti, o minerali da classificare...


Ho visto per la prima volta il Cervino sul finire degli anni '80: ero con i miei genitori, mio fratello e qualche amico di scuola. Fu il CAI (Club Alpino Italiano) del mio paese a organizzare l'escursione a Zermatt, località alle pendici della Grande Becca, sul versante Svizzero. La "piramide" del Cervino mi lasciò di stucco: non capivo come potesse essere così ben disegnata, e come dei temerari potessero addirittura aver raggiunto la sua cima. La mia …

La religiosità dei medici

Immagine
Si è soliti pensare che gli scienziati non credano in Dio, e - in effetti - anche i più recenti studi dicono che la maggior parte di essi si professa atea o comunque agnostica. Fa dunque un certo scalpore sapere - grazie a uno studio condotto da esperti dell’Università di Chicago - che addirittura tre quarti dei medici si professano profondamente religiosi. In questo caso, però, i ricercatori statunitensi dicono che i medici non vanno considerati scienziati a tutti gli effetti, perché si cimentano in discipline dove il valore etico e morale è molto più sentito rispetto ad altre professioni: un "dottore" ha a che fare direttamente con la vita e la morte, con temi come l'eutanasia, l’aborto, la sessualità, che senza dubbio solleticano maggiormente la coscienza e quindi più facilmente coinvolgono l'argomento Dio. In sostanza i medici sarebbero sospinti più degli altri scienziati a trovare un significato in più a ciò che viene dettato dalla nuda e cruda analisi genetica,…

LO STRESS DELLE VACANZE HITECH

Immagine
Ieri parlavamo della società che cambia e del fatto che le donne - sempre più spesso - guadagnano più degli uomini. Oggi, dunque, ritorniamo sui mutamenti sociali in atto, affrontando il tema delle vacanze, che non sono più riconducibili a quelle di un tempo - momento di svago assoluto e rilassamento totale - essendosi trasformate in un aspetto del vivere moderno non sempre positivo. Il riferimento è al fatto che metà dei lavoratori torna a casa dalle vacanze più stanco e più stressato di prima. Il motivo? L'hitech. Una volta si andava al mare o in montagna e si staccava veramente da tutto e da tutti: al massimo ci si poteva distrarre con la tv e con qualche nastro musicale. Oggi invece le cose sono drasticamente cambiate: con la scusa dell'essere sempre e comunque "connessi" il nostro cervello non stacca mai, e si è sempre e costantemente stimolati da input esterni. Anche di natura lavorativa. Risultato: in spiaggia se non siamo al telefonino, stiamo ascoltando l…

Un terzo delle donne guadagna più degli uomini

Immagine
The Times They're a changin, cantava Bob Dylan nel 1963. I tempi stanno cambiando. E ancora oggi il titolo di questa canzone è quanto mai attuale. Uno degli aspetti più curiosi della società moderna è che ormai la disparità fra uomo e donna non esiste più: i movimenti femministi e le lotte per l'equiparazione dei sessi hanno avuto successo e ora il rapporto fra mamme e papà è fortemente mutato. Al di là delle dinamiche organizzative di una famiglia - i papà che portano a spasso i bebè, e cambiano i pannolini, le mamme che escono a bere con le amiche, e gestiscono gli affari famigliari - c'è un fenomeno di tutto riguardo che sta addirittura sovvertendo la tendenza di un tempo: oggi, sempre più spesso, le mogli guadagnano più dei mariti, mettendo sovente in soggezione l'uomo che perde definitivamente il suo ruolo cardine di capo famiglia. Uno studio pubblicato in questi giorni in Inghilterra dal titolo "The Woman and Work Survey 2010" dice che circa un terzo de…

Anche gli animali simulano l'orgasmo

Immagine
Si è soliti pensare che siano solo le donne a simulare l’orgasmo ma non è così. È vero per quanto riguarda la specie umana, ma non si può dire altrettanto per gli animali, dove spesso è anche il maschio a far finta di provare piacere durante un "incontro amoroso". La conferma arriva da un interessante studio effettuato da Tommaso Pizzari, ricercatore presso l'Università di Leeds, in Inghilterra, il quale ha scoperto che nei volatili, in particolare fra le galline, è il maschio a fingere l'orgasmo. È uno stratagemma evolutivo che gli consente di non sprecare lo sperma e tenere lontani eventuali rivali. Pizzari ritiene che i galli, soprattutto quelli più possessivi, fingono di fecondare le galline montandole, ma in realtà evitano di deporre il proprio seme all’interno della cloaca femminile: così facendo privano le galline dalla volontà di volersi accoppiare con altri partner, mantenendo la loro supremazia nel pollaio. Per arrivare a questo risultato lo studioso ingles…

PERFECT CITIZEN CONTRO I CYBER-CRIMINALI

Immagine
Al via, negli Stati Uniti, un nuovo progetto per prevenire qualsiasi tipo di cyber-attacco. Battezzato “Perfect Citizen”, ha come obiettivo proteggere le infrastrutture pubbliche, la rete elettrica, internet, il corretto funzionamento delle centrali nucleari. Ne dà notizia il “Wall Street Journal” riferendosi all'azione di una serie di sensori che – opportunamente distribuiti sulla rete informatica – sono in grado di identificare in anticipo qualunque aggressione cyber- criminale, lanciando istantaneamente l'allarme. A capo dell'iniziativa c'è la National Security Agency (NSA), organismo governativo USA predisposto per la sicurezza nazionale. L'accordo di 100 milioni di dollari è già stato stipulato con i tecnici della società elettronica Raytheon. Non tutti però sono d'accordo con questa iniziativa del Governo. C'è infatti chi teme un controllo eccessivo delle reti informatiche, tale da condizionare perfino l'esistenza di normali cittadini.

Boom di meduse nei mari italiani. Colpa dell'effetto serra

Immagine
In questi giorni non si fa che parlare del grande caldo che sta attanagliando l'Italia, ma che, comunque, nelle prossime ore dovrebbe rientrare. Ieri Repubblica in prima pagina incoronava (con poco entusiasmo) il 2010 come l'anno più caldo della storia. Pochi giorni fa i tecnici dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) - dopo aver tradotto i dati del satellite Envisat - dicevano che i gas serra rilasciati nell'atmosfera stanno aumentando costantemente: dal 2003 al 2009, la concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera, è passata da circa 373 ppm a 386 ppm. Cosa sta succedendo? Domanda retorica, lo sanno anche i bambini: l'effetto serra continua imperterrito per la sua strada (alla faccia del protocollo di Kyoto) e avanti di questo passo il clima globale subirà un grande cambiamento, tale da compromettere gli ecosistemi e rivoluzionare l'alternarsi delle stagioni. In realtà tutto ciò sta già succedendo e molti fenomeni "insoliti" li abbiamo sotto …

Un bizzarro errore di indicizzazione

Immagine
Digiti su Google "Vatican" e compare il sito "pedofilo.com". Ma si è trattato di un abbaglio, di un errore d'indicizzazione: ora il problema è stato completamente risolto. L'inconveniente si è protratto sabato scorso per qualche ora, e oggi viene così spiegato da Simona Panseri, responsabile comunicazione di Google Italia: "Quel sito replicava il contenuto del sito ufficiale del Vaticano. Ma ora è tutto a posto". In realtà non è stato facilissimo ripristinare il normale funzionamento del sito. S'è infatti reso indispensabile l'intervento di super esperti che è andato avanti per qualche ora. Ma cosa si cela dietro a questo insolito fenomeno? Probabilmente un hacker. Gli hacker sono quelle figure che si impegnano nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare le limitazioni imposte dalla Rete. Non sono dei veri e propri cyber criminali, ma poco ci manca. Curioso in ogni caso il fatto che questo caos si sia verificato proprio in questo …

(Im)possibili viaggi nel tempo, nello spazio e nella mente umana

Immagine
MICHIO KAKU, 63 anni, è un fisico teorico impegnato da anni nello studio della teoria delle stringhe. Attivissimo anche come divulgatore scientifico, insegna fisica teorica al City College di New York. Lo scienziato non esclude la possibilità che attorno al nostro sistema solare esistano civiltà senza che ce ne rendiamo conto. Tra i suoi libri più noti: “La Fisica dell'Impossibile”.

Novembre 03, Scientific American
IN CHE MODO E' CAMBIATO NEGLI ULTIMI ANNI L'APPROCCIO SCIENTIFICO AI VIAGGI NEL TEMPO?
Anche solo dieci anni fa chi fra gli scienziati parlava di viaggi nel tempo veniva deriso. Oggi, però, le cose sono cambiate. Siamo a una svolta epocale: ieri bisognava dimostrare la possibilità di viaggiare nel tempo, oggi restano solo da individuare le leggi fisiche alla base del fenomeno, dato ormai per scontato.

Maggio 10, tio.ch
I BUCHI NERI POTREBBERO CONSENTIRE LA COMUNICAZIONE CON MONDI LONTANI?
Nell'universo i buchi neri sono piuttosto abbondanti; una civiltà …

ANIME BESTIALI

Immagine
Uomini e donne in amore, come se fossero degli animali. Una follia? Forse. In ogni caso questo è ciò che propone una studiosa inglese convinta che in ogni persona risieda "l'anima" di un particolare animale in grado di comandare i nostri istinti e le nostre volontà. Sandra Scantling è una docente dell'Università del Connecticut. La scienziata ha osservato l'attività del talamo - regione del cervello legata alle relazioni affettive - e ha scoperto che il temperamento "amoroso" dell'uomo è assimilabile a quattro animali: leone, orso, ape, lontra. Vediamone uno a uno. Una persona è classificabile fra i leoni nel momento in cui - conoscendo un potenziale partner sessuale - si dimostra più cacciatore che preda; è un soggetto che ama di più corteggiare che essere corteggiato. I leoni in amore, dice Scantling, sono affascinanti, intraprendenti, ed egocentrici. Amano l’indipendenza e difficilmente sopportano le critiche. Hanno però un grosso punto debole: l…

RECORDMAN MATEMATICI

Immagine
Geni capaci di risolvere complicatissimi calcoli matematici: operazioni che nessun altro essere umano riesce a svolgere, se non con l’aiuto di un calcolatore elettronico. Gli scienziati ne parlano in toni entusiastici, facendo riferimento a menti eccezionali le cui abilità sono eguagliabili solo da personal computer. L’ultimo eclatante caso concernente un individuo protagonista della risoluzione di un difficilissimo calcolo matematico riguarda Alexis Lemaire, ventiquattrenne francese, studente di informatica presso l’Università di Reims. Il giovane, nel corso del sesto salone della cultura e dei giochi matematici, ha calcolato a mente, in circa cinque minuti, la radice tredicesima di un numero a 200 cifre. Precedentemente era riuscito nell’intento di leggere un numero di 100 cifre in 13 secondi, e di calcolare, in poco più di 11 minuti, la radice tredicesima di un numero a 200 cifre davanti a una commissione della rivista Science. Secondo gli esperti il ventiquattrenne francese organi…

SALVIAMO L'ULTIMA TIGRE

Immagine
100mila. Tanti erano gli esemplari di tigre, liberi di scorrazzare per il continente asiatico fino ai primi del Novecento: dalla Turchia all'Estremo oriente. Poi l'uomo ha cominciato un'assurda guerra contro questo animale, fino a portarlo sull'orlo dell'estinzione: oggi, infatti, ne rimangono allo stato brado solo 3mila esemplari. Eppure - nonostante gli sbagli compiuti negli anni - le tigri continuano a essere cacciate e uccise per i motivi più diversi, nonostante il recente allarme lanciato in Qatar, alla Conferenza internazionale sul traffico delle specie protette, e l'imminente summit in Russia (a settembre), voluto da Putin in persona, per dire definitivamente stop all'azione dei bracconieri. Il punto è che - come per il maiale - della tigre non si butta via niente. Ogni parte del suo corpo è utile all'industria per ottenere prodotti che poi andranno sicuramente a ruba, alimentando l'economia (in nero) e giovando alle tasche d'impresari se…

Circolo Magnolia: un esempio di ecosostenibilità

Immagine
Ultimamente abbiamo parlato spesso di ecosostenibile, della necessità di ridurre gli sprechi e salvaguardare l'ambiente. Per questo motivo ci piace sapere che a Milano e nell'hinterland sono sempre più frequenti iniziative basate sullo sfruttamento di energie alternative o su stratagemmi comportamentali che consentono di acquistare beni di consumo con maggiore oculatezza. Uno degli ultimi esempi arriva dal circolo Magnolia di Segrate (di cui abbiamo intervistato il direttore qualche mese fa) dove a un anno di distanza dall'installazione dei pannelli fotovoltaici, si può fare un elenco dei successi ottenuti. I pannelli solari hanno, infatti, consentito il risparmio di 10mila chilogrammi di anidride carbonica e 3.500 chilogrammi di petrolio. Avanti di questo passo, dunque, si può prevedere che nei prossimi 10 anni sarà possibile evitare l'utilizzo di 43.656 chilogrammi di petrolio e ridurre l'emissione di CO2 di 127.171 chilogrammi. "Redigere un bilancio sociale…

Scoperta l'età esatta della Terra: 4.467 miliardi di anni

Immagine
La Terra? Potrebbe essere molto più giovane di quanto previsto finora. Stando, infatti, alle conclusioni di un team di studiosi inglese, il nostro pianeta avrebbe raggiunto le dimensioni attuali 4.467 miliardi di anni fa: in precedenza si riteneva la Terra fosse più vecchia di circa 100 milioni di anni. Per arrivare a questi risultati gli scienziati hanno valutato le caratteristiche chimiche del mantello terrestre e quelle delle meteoriti. Gli studiosi ritengono che il pianeta abbia assunto la sua forma attuale - tramite processi geologici complessi - in 100 milioni di anni, mentre prima si era convinti che questo "accrescimento" non fosse durato più di 30 milioni di anni. Lo studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Geoscience è frutto del lavoro di John Rudge, dell'Università inglese di Cambridge (per contatti: jfr23@cam.ac.uk). Il ricercatore sostiene che la Terra non si è formata "di colpo" tramite un processo continuo e progressivo, ma attraverso …

Il cinema preistorico dei camuni

Immagine
La prima esperienza cinematografica? Potrebbero averla vissuta i camuni durante l'Età del Rame. Il misterioso popolo della Valcamonica ci ha lasciato numerose incisioni rupestri, raffiguranti soggetti che – secondo gli studi di Frederick Baker dell'Università di Cambridge – potevano “prendere vita” durante le ore notturne: vari personaggi si animavano e interagivano fra loro, seguendo una storia, una trama, proprio come accade nei film moderni. «Il passato non era solo pieno di ossa e di cocci», rivela Baker, «ma era anche un luogo sensoriale». Il ricercatore inglese ritiene che i camuni utilizzassero delle torce per far luce sui disegni rupestri che in pratica – per un gioco di ombre – davano l'impressione di muoversi: col sole di mezzogiorno le incisioni sono pressoché invisibili, mentre divengono sempre più evidenti col tramonto e con le luci della notte. Le tematiche dei film? Scene di duello, battute di caccia, gente che balla. Probabilmente i camuni si accompagnavano…

L'analisi del DNA restituisce l'identità a 250 caduti nella battaglia di Fromelles

Immagine
250 soldati caduti durante la prima guerra mondiale e rimasti senza nome per 94 anni potranno finalmente ricevere una degna sepoltura. Merito di un progetto iniziato nel 2009 e conclusosi, in parte, in questi giorni, sotto la supervisione del Commonwealth War Graves Commission (CWGC). L'inaugurazione del nuovo cimitero di guerra avverrà sabato prossimo a Fromelles, piccolo centro francese sul confine col Belgio, sede della storica e omonima battaglia. Fra i tanti presenti ci sarà anche Helen Floyd - nipote del caporale Frank Steed - che già nel 1983 visitò il campo di battaglia, tornando però a casa con la consapevolezza che non avrebbe mai conosciuto il punto preciso in cui riposa il parente. "Sono tanto felice e lieta di poter partecipare alla cerimonia", dice Helen. "Finalmente, dopo tanti anni, molti nonni potranno tornare a raccontarci qualcosa e soprattutto a farci sapere dove sono e qual è stata la loro fine". Al progetto hanno partecipato varie squadre …

La "sinfonia spaziale" di Saturno

Immagine
Saturno è paragonabile a un grammofono in grado di emettere suoni e melodie. Lo dicono i ricercatori dell’Università dell’Iowa, USA. Gli esperti hanno rivelato tramite la sonda Cassini che il pianeta dà origine a onde radio e plasma: il fenomeno è stato analizzato a livello degli anelli del pianeta, dove è frequente l’incontro con corpi meteorici. Questi ultimi impattando sui componenti ghiacciati delle micro strutture celesti che vorticano intorno a Saturno, procurano un iniziale impulso energetico che in seguito si trasforma in suoni musicali. L’ipotesi formulata dai ricercatori dell’Iowa era stata a suo tempo accarezzata anche dagli studiosi impegnati nella rielaborazione dei dati forniti dalla sonda Voyager 2. In tale circostanza ci si rese per la prima volta conto del continuo e massiccio impatto di meteoriti (anche di piccolissime dimensioni) sugli anelli saturniani, ma di certo non si poté immaginare che ciò potesse addirittura tradursi in una ‘sinfonia spaziale’. Ma non è ques…

Mr. Pooh, la storia di un gabbiamo convinto di essere un gatto

Immagine
Il mondo animale non smette di stupire. Recentemente abbiamo sentito parlare di gazzelle allevate dai leoni, criceti che diventano amici di serpenti, ippopotami che "sbranano" coccodrilli. Oggi è la volta di un gabbiano convinto di essere un gatto. Accade in Inghilterra, nel Sussex, dove un laride, scivolato per caso tre anni fa lungo il camino di una casa, s'è ritrovato a far compagnia ad animali coi quali - di solito - non ha minimamente a che fare. I proprietari della dimora - Steve e June Grimwood - l'hanno soccorso e allevato, affiancandolo agli altri tre ospiti della casa: i tre felini Mitzi, Gus ed Henry. Oggi il gabbiano dei Grimwood - battezzato Mr. Pooh - si nutre nella ciotola dei gatti e riposa nella loro cesta. "Penso seriamente che creda di essere un gatto", rivela il signor Grimwood. Presumibilmente il giovane gabbiano deve aver perso i genitori subito dopo la nascita e dunque s'è ritrovato a familiarizzare con i primi compagni che s'…

Kyle Kane, il ragazzo più forte del mondo

Immagine
Il ragazzo più forte del mondo si chiama Kyle Kane e riesce a sollevare il doppio del suo peso. Ne danno notizia oggi i tabloid britannici, sottolineando la straordinaria potenza muscolare del giovanissimo (ha appena 12 anni). Il segreto della sua forza è nella sua stazza, ben maggiore di quella dei suoi coetanei, e in un apparato muscolare che non ha nulla da invidiare a un adulto: ciò non toglie che possa essere (giustamente) soprannominato "Little Arnie", il piccolo Arnold Schwarzenegger. Il ragazzo ha infranto ogni record nel corso di un evento di beneficienza presso il Club Triumph Standard di Coventry. Prima il record era detenuto dall'americano Winson Kirby, (anche lui dodicenne, originario del Minnesota) in grado di alzare 107,05 chilogrammi, ma Kyle è arrivato a ben 139,71 chilogrammi. Ora è in lizza per vincere la medaglia d'oro olimpica per la Gran Bretagna. "Il mio sogno è poter diventare un bodybuilding professionista come il mio papà", raccont…

Estate 2010: occhio allo stress e agli attacchi di panico

Immagine
Estate tempo di vacanze, ma per qualcuno può anche trasformarsi in uno dei periodi più stressanti dell’anno. Lo dicono numerosi studi internazionali e recentemente se n'è parlato anche a Roma nel corso di un incontro con esponenti dell’Università La Sapienza e dell’Università di Pavia. Il problema principale è rappresentato dagli attacchi di panico: gli esperti dicono che sono circa due milioni gli italiani con già le valigie in mano che vengono improvvisamente assaliti da una paura terrificante che li immobilizza, e che in certi casi può portarli addirittura a rinunciare al viaggio. Molte volte il fenomeno può essere legato al timore di volare, ma più spesso riguarda esclusivamente lo stress derivante da tutto ciò che precede la partenza. Secondo gli scienziati è comunque possibile usufruire di medicinali che sono in grado di azzerare l’ansia generata dall’attacco di panico, e quindi di ripristinare la serenità e il buonumore necessari ad affrontare una vacanza attesa magari da p…

Terremoto di magnitudo 5,4 colpisce la California

Immagine
Una forte scossa di terremoto - di magnitudo 5,4 - ha colpito nelle ultime ore la California. Gli esperti del Servizio geologico USA hanno individuato l'origine del sisma a 11,7 chilometri di profondità, a 94 chilometri dalla città di San Diego. La scossa - registrata alle 16.53 di ieri ora locale (1.53 in Italia) - è stata percepita anche nella città di Los Angeles. "È stata una scossa decisamente forte, durata 10-15 secondi", rivela Miguel Manzano, capitano del dipartimento dei Vigili del fuoco di Borrego Springs. "Ci siamo presi un po’ di paura quando abbiamo visto oscillare i lampadari e alcuni quadri cadere dalle pareti", raccontano alcuni testimoni, "ma la situazione è presto rientrata nella norma". A parte qualche smottamento nei pressi dell'Highway 111, rilevati dalla polizia di Palm Springs, per il momento non si segnalano danni gravi a cose o a persone, tuttavia il terremoto riporta l'attenzione sul famoso Big One, il forte sisma che…

Epidemiologo USA svela i segreti della sindrome del Golfo

Immagine
La sindrome del Golfo? È una malattia a tutti gli effetti, spiegabile anche dal punto di vista scientifico. Lo rivela l’epidemiologo Robert Haley dell’Università del Texas, USA. L’esperto ha verificato che nel sangue degli ex combattenti coinvolti nella guerra del ’91 contro il regime di Saddam Hussein è presente un particolare enzima, che viene prodotto naturalmente dall’organismo per distruggere i composti simili al gas sarin. Secondo l’autore molti soldati avrebbero subito l'azione dell'arma chimica sotto la soglia d’allarme che avrebbe permesso di rendersi effettivamente conto del problema e da qui poter prendere precauzioni immediate. Nonostante le ipotesi avanzate dall’epidemiologo texano i governi inglese e americano ancora non si sbilanciano, e preferiscono mantenere la linea tenuta finora la quale afferma che le truppe coinvolte negli scontri della prima Guerra del Golfo non abbiano mai avuto a che fare con simili armi. Il composto peptidico individuato da Haley rispo…

Non lavorano, non studiano, non si formano. Sono i "Neet", la nuova casta di nullafacenti

Immagine
Non studiano e non lavorano. In pratica non fanno nulla. È la nuova generazione di giovani e giovanissimi che si sta facendo sempre più "strada" nella società. Sono individui che esasperati dalla caccia al lavoro (che non c'è) e dalla rincorsa a un titolo di studio (che poi non servirà niente) si mettono l'anima in pace e decidono di passare - senza troppi crucci - la giornata sul divano, al bar, davanti al pc navigando su internet, in attesa di tempi migliori. Secondo le statistiche solo in Italia ce ne sono almeno due milioni: dal 1983 sono cresciuti del 28,9%. Il riferimento è, dunque, a under trenta, perlopiù maschi, fra i 15 e i 29 anni, rappresentanti del cosiddetto Neet, Not Education, Employment, Training (non lavorano, non studiano, non si formano), da non confondere con i "bamboccioni" tradizionali, che evitano qualunque spreco di energia "per inerzia" e apatia. Se n'è iniziato a parlare nel Regno Unito. Ora il fenomeno contraddistin…

100 volte più potente del telescopio Hubble

Immagine
Il più grande telescopio del mondo verrà costruito dall'azienda mestrina Eie, European Industrial Engineering, specialista nell'offerta di ingegneristica applicata. La società ha sbaragliato una concorrenza internazionale potente e agguerrita, grazie al suo ricchissimo curriculum, comprendente la costruzione del più grande oggetto astronomico del mondo (Lbt, il telescopio binoculare inaugurato nel 2004 in Arizona). Il nuovo strumento astronomico – 100 volte più potente del telescopio Hubble – sorgerà, entro il 2017, nel deserto di Atacama, in Cile. L'European Extreme Large Telescope (E-Elt) avrà un diametro di 42 metri, pari all'altezza di un palazzo di 14 piani o dieci station wagon messe in fila. Peso totale di 6mila tonnellate, poco meno della Tour Eiffel.

Frutta e verdura: attento a quel che mangi

Immagine
Belli, grossi, colorati, privi di ammaccature. Sono i frutti e gli ortaggi che siamo soliti acquistare al mercato o in qualche centro commerciale, dimenticando però un aspetto importate: la "bellezza" esteriore di frutta e verdura è quasi sempre inversamente proporzionale al loro livello nutrizionale. Degli scienziati dell’Università del Texas, ad Austin, hanno, infatti, analizzato i dati chimici raccolti dal 1950 al 1999, scoprendo che nella frutta e nella verdura in commercio si è avuto un calo del 6% del contenuto proteico, e addirittura del 38% di vitamina B12. Ortaggi come insalata, barbabietole, pomodori, melanzane, sono meno ricchi di calcio, fosforo, ferro, acido ascorbico. Nel frumento e nell'orzo la concentrazione di proteine è scesa del 30% fra il 1938 e il 1990. Mentre uno studio condotto su 45 varietà di mais fra il 1920 e il 2001, ha evidenziato un drastico calo della concentrazione di sostanze proteiche, olio, e amminoacidi. Rincara la dose una ricerca del…